Ravenna - Istanbul PDF Print E-mail
Written by Pietro   
Thursday, 06 May 2010 07:36

 

Ce l'abbiamo fatta, siamo partiti!! Finalmente dopo mesi di preparatvi per visti, materiali, assicurazioni e carnet de passage siamo partiti. Vorrei ringraziare tutti per il caloroso saluto prima della partenza, se avete fatto commuovere un freddo uomo del nord (lui dice di essere di essere sorpreso da se stesso..) allora c'era davvero tanto affetto nell'aria!!! Devo ammettere che sono riuscito a rilassarmi e a pensare a quello che stavo facendo solo dopo un po' eravamo partiti, prima la testa è stata impegnata a ripercorrere quei momenti assieme, a pensare a quegli sguardi che mi hanno fatto bene e mi accompagneranno in questi mesi. Questi primi giorni sono soprattutto utili per abituarsi ai ritmi del viaggio (ci si alza presto e non è di certo la mia specialità..), alle ore in sella, all'organizzazione delle borse, alla lontananza da casa e alla cura della moto. Cerchiamo anche di allontanarci dall'Europa abbastanza velocemente in modo da avere più tempo per i paesi più lontani.

 

In 4 giorni abbiamo attraversato diversi paesi: Slovenia, Croazia, Serbia, Bulgaria e Turchia. Quasi tutta autostrada, un po' pallosa sia per me che per lei (la moto intendo) anche se, ne sono sicuro, la rimpiangeremo presto..

 

 

La prima notte l'abbiamo passata in Croazia in un piccolo villaggio che si chiama Bakar (GPS N45.30720 E14.536) proprio di fronte al mare; ci è voluto un po' per trovare il posto dove passare la notte, ma una birra al bar con i locals ci ha inserito subito nel tessuto cittadino e così una famiglia ci ha fornito per la notte un piccolo appartamento in ristrutturazione. Il giorno dopo abbiamo passato il confine con la Serbia e ci siamo fermati a Sremska Mitrovica (GPS N44.96686 E19.60846), un piccolo paesino prima di Belgrado. Qui si vedono gli effetti della guerra, la gente vive in case malandate e sembra che tutti aspettino che succeda qualcosa seduti davanti alle loro case, con le vecchie signore vestite a lutto. Da lì ci siamo diretti verso la Bulgaria con l'obbiettivo di oltrepassare Sofia e raggiungere Istanbul in 2 giorni. Non appena aabiamo oltrepassato il confine bulgaro la moto ha cominciato a carburare male, allora ci siamo fermati per dare un'occhiata. Credo che ci sia un po' di acqua nella benzina o qualcosa che non la fa carburare bene...chiaramente non risolviamo il problema in 2 minuti ma a parte qualche vuoto di carburazione attorno ai 100 km/h la moto risponde bene e siccome sta per arrivare un temporale pazzesco ci muoviamo in modo da oltrepassare Sofia e trovare un posto per la notte. Ci mettiamo un po' a districarci nel traffico di Sofia, un bel casino, ma in una mezz'ora troviamo la via giusta, facciamo benzina e raggiungiamo un motel sulla strada per passare la notte. Siamo in località Ihtiman ( GPS N42.43171 E23.85092). Smontiamo tutto e mi rimane in mano il lucchetto della borsa laterale destra come in stile Marocco (chiedere a Irene per conferma..anche se questa volta non c'erano tutti i suoi vestiti dentro..) ma si riesce a sistemare facilmente quindi nessun problema. Abbiamo anche la connessione a internet e riusciamo così controllo se c'è qualcun altro che ha avuto il mio stesso problema di carburazione e vedo che non sono l'unico quindi da questo momento penso che invece di difetto di carburazione si possa parlare di caratteristica della moto. Avevo già avuto qualcosa di simile in passato ma probabilmente con una benzina di peggiore qualità il problema si sente di più, anche se dal giorno dopo sembra andare tutto alla perfezione!!

Il giorno seguente sistemiamo le cose, fermo la borsa di destra con un elastico di gomma per sicurezza e ci dirigiamo verso Istanbul. Alle 2,30 siamo al confine. Io passo velocemente, mi chiedono tutti i documenti, timbrano e passo mentre Huub viene fermato e per un'ora non lo vedo. Immagino che stiano controllando i bagagli e invece a lui serve un visto (che paga 15 euro) che a me non serve...eh?? Essendo entrambi cittadini europei ero convinto che ci fosse riservato lo stesso trattamento e invece sembra che Mr Berlusconi (guarda te se mi tocca ringraziarlo..) abbia concluso un accordo che facilita l'accesso degli italiani in Turchia. Ci fermiamo dopo la frontiera a mangiare qualcosa e facciamo le prime conoscenze. Nessuno parla la stessa lingua ma sembra che ci capiamo, un nuvolo di persone attorno alle moto e quando capiscono che stiamo andando fino in Giappone saltano fuori carte e mappe in cui indichiamo il percorso che vogliamo seguire. Ci offrono anche un chai e un ragazzo mi regala un braccialetto. Ad ogni fermata conosciamo qualcuno e facciamo anche qualche foto ricordo.

 

 

Arriviamo a Silivri (GPS N41.07551 E28.24367), a circa 30 km da Istanbul, e ci fermiamo a dormire davanti al mare. Usciamo a bere qualcosa e vado prelevare qualche lira turca ma il bancomat mi restituisce la tessera dicendo che ho prelevato senza darmi i soldi indietro...non buono...sono anche le 10 di sera...chiedo all'hotel e mi dicono che il giorno dopo mi accompagneranno in banca. Per non pensarci andiamo a berci una birra in uno dei pochi bar che serve birra in paese..la fauna è interessante, quasi tutti mezzi bevuti...morale: vengono fuori violini bonghi chitarre e tamburelli e nel giro di mezz'ora stiamo suonando e cantando tutti insieme delle canzoni turche..bello bello, peccato non avere nessuna foto o video. Io ci metto anche del mio e gli faccio io vagabondo ma poi un po' mi vergogno io un po' non gliene frega niente a loro e quindi ricominciamo a suonare la loro musica con balletto di un tipo super ciccio e ubriachissimo. Andiamo a letto cotti, io ansioso di sapere il responso della banca.

Ecco adesso è il giorno dopo, siamo appensa stati in banca e hanno detto che ci mettono 4 ore a verificare le operazioni...vi saprò dire com'è andata a finire.

Last Updated on Thursday, 06 May 2010 07:55
 

Comments  

 
0 #2 Milagros 2018-01-22 00:46
Hello there, I do think your web site may be having
browser compatibility issues. Whenever I take a look at your site in Safari, it looks
fine however, when opening in I.E., it has some overlapping issues.

I merely wanted to give you a quick heads up! Aside from that, excellent website!


Also visit my weblog: Johny Jackson: http://bit.ly/2EWLfYx
Quote
 
 
0 #1 Basil 2014-10-15 07:59
How lots of people who market on the web have any idea exactly what a flyer seems like anymore.
: I mean do you really honestly look at terms of
service. There are some great breakthroughs that may soon be around through
Google Plus inside the future.

Feel free to visit my web page - google analytics login page: http://www.Lmgtfy.com/?q=google+plus+account+login
Quote
 

Add comment


Security code
Refresh

Banner
Banner
Banner

http://trip.w650.nl/




Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates VPS hosting plans Valid XHTML and CSS.